SOSPENSIONE D'UFFICIO DEI PROCEDIMENTI DI MEDIAZIONE dal giorno lunedì 30 marzo al giorno venerdì 3 aprile 2020

3 Aprile 2020

A tutte le parti interessate.

 In conformità a quanto previsto dall'art. 83 del decreto legge 17 marzo 2020 n. 18 (cd. Decreto Cura Italia), ed in particolare alla disposizione che prevede che "tutte le udienze fissate dal 9 marzo al 15 aprile 2020 vengano rinviate d'ufficio a data successiva rispetto a quest’ultima", disposizione che per espressa previsione normativa (comma 20 del medesimo articolo) si applica anche ai procedimenti di mediazione per i quali, "nel periodo fra il 9 marzo ed il 15 aprile 2020 risultano altresì sospesi tutti i termini procedurali",  i procedimenti di mediazione già fissati nella settimana da lunedì 30 marzo a venerdì 3 aprile 2020  vengono pertanto differiti d'ufficio nella settimana dal 8 al 12 giugno 2020 nelle medesime giornate (lunedì, martedì, mercoledì, giovedì e venerdì) in cui erano fissati nella presente settimana, ai medesimi orari e per i medesimi incombenti.

 Si pregano tutte le parti interessate di prestare la massima collaborazione con l'ufficio al fine di mantenere quanto più possibile ferme le date per non creare ulteriori problematiche allo svolgimento delle attività.

 Si comunica altresì che per il suddetto periodo, e cioè fino al 15 aprile 2020, per ridurre quanto più possibile lo spostamento delle persone ed il contatto diretto, l'ufficio di segreteria non effettuerà attività di "front office" ma svolgerà unicamente attività in "back office" e sarà pertanto contattabile tramite telefono, fax, mail; le domande di mediazione potranno essere comunque depositate a mezzo PEC ed il versamento dei diritti di segreteria potrà essere effettuato tramite bonifico bancario sul c/c dell'Organismo:

FONDAZIONE DELL’AVVOCATURA PARMENSE

Causale: NOMINATIVO DELLA PARTE ISTANTE

IT13T0503412703000000005924 – BANCA POPOLARE DI LODI  AG. 1 PR

 

La segreteria resta a disposizione per ogni chiarimento.

 Cordiali saluti.

 Il responsabile dell'Organismo di Mediazione

 avv. Enrico Maggiorelli